venerdì 6 settembre 2013

Resina epilatoria naturale: la mia esperienza

Ciao Ragazze!! Oggi vi parlo di depilazione!! ^_^
Per noi donne, la depilazione è un gesto fondamentale per sentirci belle e a posto quando, soprattutto in estate, ci mettiamo in costume per andare al mare o in piscina, o semplicemente, quando mostriamo le gambe o portiamo canottiere e maglie smanicate.

Come sappiamo, il pelo è costituito da una radice, inserita nel follicolo pilo-sebaceo, e da un fusto, che è la parte visibile, che cresce con velocità di circa 1 cm al mese. Quando ci si depila, la velocità di ricrescita del pelo dipende dalla tecnica che si utilizza.
Ma che differenza c'è tra depilazione ed epilazione?

La DEPILAZIONE consiste nell'eliminare il fusto del pelo senza intervenire sulla radice, e può eseguirsi con il rasoio, o con creme e saponi depilatori a base di acido tioglicolico. Questo metodo, lasciando la radice in sede, comporta una ricrescita più rapida ed anche un visibile ispessimento del pelo.

L'EPILAZIONE, invece, consiste nell'estirpare il pelo dalla radice attraverso uno strappo meccanico. Si può utilizzare la cera a caldo o a freddo, o un epilatore elettrico, ed è il metodo più efficace per mantenere la pelle depilata a lungo, fino a due-tre settimane. Tuttavia, rispetto al metodo precedente, è un pochino meno pratico ed anche piuttosto doloroso.

Le cerette a caldo sono costituite da un mix di sostanze ( soprattutto cere e resine ) che vengono scaldate e spalmate sulla pelle, allo stato fuso, nella direzione del pelo. Nel solidificare, inglobano il pelo, che può così essere estirpato con uno strappo energetico. Essendo un metodo "a caldo", il calore consente al follicolo pilifero di aprirsi, facilitando l'operazione, ma, essendo un metodo che provoca vasodilatazione, è sconsigliato a chi soffre di vene varicose o di fragilità capillare.
In questi casi, sono più indicate le cerette a freddo, che sono costituite da vari componenti, tra i quali il glucosio è quello principale. In commercio, ad esempio, sono molto diffuse le strisce depilatorie, che hanno già incorporato uno strato di cera; le strisce, dopo un breve riscaldamento tra le mani, vanno applicate sulla zona da depilare, ed anche in questo caso è necessario uno strappo energetico contropelo per estirpare la peluria.

Oltre alle classiche cere, oggi esiste un altro metodo di epilazione, molto più naturale e meno doloroso, sto parlando delle Resine Epilatorie Naturali.


A differenza delle classiche cerette a caldo, queste resine hanno una diversa formulazione, a base di ingredienti più naturali, senza olio di vasellina e paraffina, e non richedono l'utilizzo delle strisce in tessuto TnT.
La resina è contenuta in un classico barattolo da cera, e deve essere scaldata con uno scaldacera o semplicemente a bagnomaria in acqua calda, perché a temperatura ambiente si presenta allo stato solido.

Ecco come si presenta la resina a temperatura ambiente. E' solida ed ha un colore verde clorofilla , dato, purtroppo, da un colorante artificiale  CI61565 .

Una volta scaldata, la resina assume una consistenza liquido-viscosa. Io ho usato un semplice scaldacera, ma potete scioglierla anche a bagnomaria con acqua calda.

Una volta sciolta, la si preleva con una spatola, e se ne stende un abbondante strato sulla zona da depilare, seguendo la crescita la pelo. Raffreddando, la resina inizia a diventare morbida e malleabile, e così, senza lasciarla seccare, si solleva un lembo della striscia di resina con un polpastrello e si procede ad uno strappo deciso contropelo.
Per mia esperienza, posso dirvi che fa molto meno male rispetto alle classiche cere a caldo, e ciò è dovuto alla sua particolare formulazione, a base di estratti di Ananas e Papaia, noti per le loro proprietà proteolitiche, coadiuvanti nell'indebolire la struttura del pelo e nel ritardarne progressivamente la ricrescita. Inoltre, contiene anche preziosi oli essenziali di Lavanda e Geranio, dalle naturali proprietà lenitive ed antibatteriche che coccolano la pelle.
Eccovi l'INCI della resina.

Ingredienti/Ingredients: Glyceryl Rosinate; Colophonium ;Cera Microcristallina; Cera Alba; Papain, Carica Papaya Extract; Helianthus Annuus Oil; Ananas Sativus Extract; Lavandula Officinalis (Lavandin) Oil; Melaleuca Alternifolia (Tea Tree) Leaf Oil; Pelargonium Graveolens Flower Oil; CI 61565; Citronellol; Geraniol; Linalool; Limonone

Come vedete, non si tratta di un prodotto completamente naturale, perché contiene Cera Microcristallina, che è un derivato del petrolio, ed un colorante sintentico ( CI 61565 ), tuttavia, rispetto ad altre cere, ha un INCI più accettabile, perché è comunque arricchita con estratti naturali ed oli essenziali, è priva di conservanti e non contiene olio di vasellina e paraffina.

Vi metto qui sotto una foto, per farvi capire meglio come si comporta la resina.


Come vedete, una volta fredda, lo strato di resina si trasforma in una sorta di striscia epilatoria, permettendo di estirpare il pelo direttamente dalla radice.
Ragazze scusate la foto con i miei peli superflui, ma era l'unico modo per farvi vedere bene come agisce la resina!! ^_^.

Nonostante i tanti lati positivi che ho riscontrato nell'utilizzarla, devo ammettere che ci sono anche dei lati negativi, e vi spiego il perchè.
Uno dei problemi che ho riscontrato, è la difficoltà nello stesura, perché sono riuscita ad applicarla solo in modo da coprire piccole parti, e questo perché tende a solidificare subito. Un altro problema si presenta al momento dello strappo, perché se non si è fatto uno strato sufficientemente spesso, la resina tende inesorabilmente a spezzettarsi, rendendo l'operazione più dolorosa, nonché più lunga e stressante.
Questi sono i "difetti", per così dire, che ho riscontrato personalmente, ma credo che possa dipendere molto da una questione di abitudine e di manualità nell'usare un prodotto di questo tipo.

Ecco una piccola scheda riassuntiva su questa resina.

PRODOTTO: Resina epilatoria naturale, solida a temperatura ambiente e liquido-viscosa dopo il riscaldamento
PACKAGING: classico barattolo per cere, di dimensione standard, così da poterlo inserire all'interno dello scaldacera
CONTENUTO: 400 ml
PREZZO: 12,50€
PRO: non richiede l'utilizzo delle strisce in TnT, l'epilazione è meno dolorosa, e nella formulazione sono assenti olio di vasellina e paraffina
CONTRO: il prezzo, ed il fatto che bisogna prenderci bene la mano per riuscire ad usarla in modo adeguato
DOVE POTERLA ACQUISTARE: io l'ho trovata da Capello Point. Se volete potete acquistarla direttamente dal loro negozio on-line qui.

Per concludere, posso dire che come metodo di epilazione non mi dispiace affatto, ma devo ancora prenderci bene la mano per poter dire di essere soddisfatta al 100%.
Continuerò quindi ad usarla ancora per un po' di tempo, per migliorare la tecnica di applicazione ed ottenere risultati sempre più soddisfacenti ^_^.

E voi ragazze, avete mai provato queste resine epilatorie? Come vi siete trovate? Fatemi sapere...i vostri consigli sono sempre preziosi!!

Alla prossima!! Baci:-*

Lucy












9 commenti:

  1. io vado dall'estetista sono una frana con la depilazione :( la resina non lo mai provata però!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io prima andavo dall'estetista, ma poi ho iniziato a farmela da sola in casa per comodità..e devo dire che mi viene pure bene ^_^

      Elimina
  2. io ho la mia "estetista" di fiducia: mia mamma :D :D
    Usiamo la cera liposolubile e mi trovo molto bene (prima usavo quella idrosolubile ma non estirpava per bene i peletti).
    Questa resina che hai descritto mi sa proprio che non fa al caso mio... ti ringrazio per la review!!!
    Baci
    Angy

    RispondiElimina
  3. La cera idrosolubile non l'ho mai provata, quella liposolubile si...ed è buona anche quella, soprattutto quella al biossido di titanio per pelli sensibili :-)

    RispondiElimina
  4. Io tendo a farmela a casa da sola, però non ho mai provato questa resina epilatoria,tentar non nuoce...anche se l'ideale sarebbe che la facessero anche nei "confezioni" più comuni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la provi, fai sapere la tua esperienza! ^_^

      Elimina
  5. Sul rasoio che
    "comporta una ricrescita più rapida ed anche un visibile ispessimento del pelo"
    Salve, dopo quanto tempo l'effetto del rasoio si esaurisce ed il pelo ritorna normale?
    Sappiamo che un pelo ricresciuto della stessa lunghezza sembra più grosso avendo perso la punta, che è stata rasata via. Come il pelo cade tuttavia, quello nuovo dovrebbe essere normale. Oppure ci vogliono più ricambi perchè torni normale?
    Forse il problema è che ci vorrebbe quasi un anno o più di non rasatura per il ricambio completo dei peli. Oppure l’effetto della lametta è permanente e sopravvive anche a questo periodo rendendo necessarie molte cerette?
    Grazie. A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anto, grazie per il tuo commento! ^_^
      Premetto che non sono un'estetista e che quindi non sono molto afferrata sull'argomento cerette, comunque possono dire, per mia esperienza personale che, più cerette si fanno nel tempo, più il bulbo pilifero si indebolisce e quindi meno peli crescono.
      Quando si usa il rasoio , accade che si taglia la punta, come dici tu, ed il pelo ricresce quindi più velocemente e a partire dalla parte del fusto tagliata...in questo modo appare più spesso e sembra anche di avere più peli, perché crescono tutti insieme a maggior velocità, cosa che non accade con la ceretta.
      Non saprei dirti in che tempi l'effetto della lametta si esaurisce, ma secondo me è anche un fattore soggettivo, che varia da persona a persona, ma in genere più cerette si fanno più il risultato sarà migliore!
      Ciao e a presto! ^__^

      Elimina
    2. Ciao, grazie della risposta. E sono d'accordo che la ceretta tende a danneggiarli ed indebolirli perchè la matrice si stressa e si consuma. Quanto velocemente varia probabilmente, in base al tipo di pelo e alla sua tenacia in base alla persona, uomo o donna che sia.
      Quanto alla velocità di ricrescita con la lametta, se per più velocemente intendi rispetto alla ceretta, è verissimo, perchè ricrescono subito. Per quanto riguarda invece un possibile contributo a farli crescere più in fretta del normale, non sono molto convinto, principalmente perchè un pelo che cresce da zero, sembra di per se crescere più veloce, più insomma la crescita giornaliera è un % rilevante sulla lunghezza originaria più percettivamente sta crescendo in fretta. Inoltre prima della rasatura la maggior parte dei peli sono cresciuti del tutto e sono a quindi in fase di riposo, una parte tuttavia è stata cambiata da poco ed è in fase di crescita, una crescita non più veloce di quelli rasati, ma in mezzo a tanti lunghi è difficile notarli :).
      Una volta rasati, invece come appunto osservi, ricominciano tutti a crescere fino alla loro lunghezza terminale. A parità di lunghezza (ma soprattutto più corti) sembrano più grossi senza punta, ma l'effetto dovrebbe esaurirsi, per tutti, al loro ricambio. E' che è un processo lento.
      Durante l'adolescenza, o se per motivi ormonali sono in aumento, e ad alcuni/e accade purtroppo anche dopo i 20 anni, ovviamente diventeranno più grossi ma quello indipendentemente dalla lama.
      Concordo comunque che li "irrubistisca" se paragonato alla ceretta, insomma uno li lascia come sono e per un bel po di tempo li rende pungenti per via del taglio, l'altra tende ad indebolirli e se non sono troppo grossi non dovrebbe essere poi questa gran tortura. La cosa che cambia è forse che chi preferisse l'altro metodo o lo dovesse usare in un'emergenza, non avrebbe di che preoccuparsi.
      Ciao a te e a presto (:
      http://epoc.altervista.org/2011/11/rasoio-piu-peli-e-molto-piu-duri/

      Elimina

Grazie per i vostri commenti!! Sono l'anima del mio blog!! =^_^=